Condividi su scritto da o a cura di Andrea Riccardi
casa editrice San Paolo
pubblicato nel 2008
PREGHIERA

Paolo, un uomo che confonde. Un uomo che fa della debolezza umana la propria forza, della fragilità della parola la propria arma.Queste pagine radicano la profonda umanità dell'apostolo nella concretezza della società del tempo ? polifonica e multiculturale ? ed è Andrea Riccardi, moderno uomo dell'incontro che ha orientato la propria vita al dialogo e al confronto, ad accompagnare, quale guida d'eccezione, il lettore nella complessa realtà di una società a più voci.Estremismo o incontro, due le strade possibili e Paolo le percorrerà entrambe per votarsi poi totalmente alla costruzione della «civiltà del convivere». La ricerca assidua del confronto, della «comunicazione vitale delle differenze» è la grande sfida di Paolo che oggi passa a noi il testimone.Possiamo ancora sottrarci?ANDREA RICCARDI, è docente ordinario di Storia contemporanea presso la Terza Università di Roma. Studioso della Chiesa in età moderna e contemporanea, ha approfondito il difficile rapporto tra cristianesimo, cultura e modernità nel secolo XX. Ha riservato inoltre un particolare interesse ai rapporti tra i mondi religiosi dell'area mediterranea. Ha fondato nel 1968 la Comunità di Sant'Egidio. Tra i suoi scritti: Il «partito romano». Politica italiana, Chiesa cattolica e Curia romana da Pio XII a Paolo VI (Brescia 2007); Convivere (Roma-Bari 2006); La pace preventiva. Speranze e ragioni in un mondo di conflitti (Cinisello Balsamo 2004); Dio non ha paura. La forza del Vangelo in un mondo che cambia (Cinisello Balsamo 2003); Il secolo del martirio. I cristiani nel Novecento (Milano 2000).


ultimo aggiornamento 29 Luglio 2019
Potrebbe interessarti anche…